Danza perchè Rubriche

Rinascere a nuova vita; Elena e il suo Danzaperché

“Quando danzo mi ri-Creo, mi creo nuovamente, come se un’altra me nascesse da sotto le macerie della quotidiana esistenza dove la gara sembra a chi distrugge di più… Con la danza nasco a nuova purezza e speranza….e… ri- Creo …ri-Creo!”

Grazie Elena per questo tuo Danzaperché che arriva in un momento in cui abbiamo visto distruzione, inutile devastazione, dove ancora una volta l’uomo invece della sua forza creatrice mette in luce la sua forza di odio,  di ignoranza, di paura.

Mi sono chiesta quindi se esiste una danza distruttrice nei miti, nell’antichità, in qualche epoca o popolazione….e non c’è. 

Anche quando é di guerra come la Haka è pur sempre manifestazione di vita, di gioia, forza e coraggio, via di espressione che lascia a chi la esegue idea di libertà:

Ka mate, ka mate – È la morte, È la morte!

Ka ora’ Ka ora’ – È la vita, è la vita!

Anche la danza distruttrice del dio indù Shiva, il Signore della Danza, é foriera di vita e potenza ricreatrice del dio. Quando Shiva inizia a danzare, tutta la Terra trema, e la vibrazione si estende a tutto l’Universo che, bruciando, si sgretola sotto il ritmo della danza e alla fine si annulla disperdendosi nel vuoto.

E il vuoto rimane tale, fino al momento in cui il dio, riprendendo la sua danza, decide di creare un nuovo Universo, ripercorrendo in senso opposto tutti i passaggi della distruzione: il ritmo della danza fa vibrare il vuoto, da cui scaturisce un suono, il quale continuando a vibrare, aumenta di dimensione fino ad esplodere in un nuovo Universo.

A questo punto, Shiva smette di danzare e la creazione è compiuta!

In attesa dei vostri Danzaperché alla nostra email dancehallnews1606@gmail.com come sempre vi saluto e vi auguro

Buona settimana di danza!

 


Oggi è il 24 Settembre 2020

Archivio