News

Il Carlo Felice di Genova presenta la Nuova Stagione in Danza

Lo scorso 19 settembre, la Fondazione Teatro Carlo Felice ha presentato la stagione Lirica – Balletto e Gala 2014-2015, proponendo interessanti appuntamenti con l’opera di tradizione e il grande balletto per un cartellone artisticamente ricco, da ottobre a fine luglio 2015. Tempio sacro alla cultura e allo spettacolo, il Carlo Felice ha scelto di redigere la sua programmazione all’insegna della polisemia, della molteplicità dei linguaggi attraverso cui il mondo artistico si esprime; una cifra stilistica importante che diventa tratto distintivo per la Fondazione. Come di consueto, parliamo della proposta della danza, ben articolata e variegata grazie alle rete di relazioni internazionali intessuta negli anni dal Teatro che apre le porte a prestigiose Compagnie di danza estere.

Ad aprire la stagione del balletto sarà La Bayadère, dal 16 al 19 ottobre, portata in scena dal Balletto Accademico dell’Opera di Ekaterinburg, proveniente dalla Russia. Balletto in quattro atti, La Bayadère evoca immediatamente la grande tradizione del balletto classico grazie alla squisita tecnica racchiusa nella coreografia che porta la firma di Marius Petipa; il maestro crea sulle musiche di Ludwig Minkus l’illusione di un mondo esotico, quasi soprannaturale, fatto di romantico sentimento e tragedia. Il primo allestimento risale al 1877, e questa volta il pubblico potrà assistere alla versione di Petipa rivista nel 1941 da Vladimir Ponomarev e Vakhtang Chabukian.

Sempre in ottobre, il Ballet Nacional de España porterà in scena il flamenco, declinandolo nei suoi vari stili, con Grito e Suite Sevilla, con le coreografie di Antonio Canales e Antonio Najarro. La danza spagnola rivive in uno spettacolo studiato per attraversare le diverse tipologie di flamenco reinterpretandone le caratteristiche tradizionali. Novembre si aprirà con la danza contemporanea e l’arrivo in Italia del Mark Morris Dance Group e il suo Excursions Tour 2014. Il 22 dello stesso mese, un evento fuori programma, appuntamento imperdibile con la danza: torna a Genova Roberto Bolle per un’inedita data autunnale del Tour di Bolle and Friends, un autentico regalo dell’étoile al pubblico genovese. 

Il balletto tornerà a fine gennaio del nuovo anno con Spartacus del Balletto dell’Opera di Astana, in cartellone dal 21 al 27. Danzato per la prima volta nella Leningrado del 1956, celebra lo spirito rivoluzionario incarnato dalla figura di Spartaco; la vicenda dello schiavo romano simbolo di ribellione ha ispirato il maestro Yuri Grigorovich nella creazione coreografica sulle travolgenti note di Aram Khacaturian. La compagnia di Astana inoltre allieterà il pubblico con un Danza Gala, previsto per il 23 gennaio. 

Dal 21 al 24 maggio, il Carlo Felice ospiterà il Balletto di Ghouanzhou, dalla Cina, che danzerà Giselle, di Théophile Gautier sulle musiche di Adolphe-Charles Adam. Nel balletto, la donna diventa figura evanescente, quasi immateriale, simboleggiando in tutto l’eterea visione dei corpi che si elevano sospesi; una leggerezza suggerita dall’ambientazione, dal tulle e dalle linee infinite ricercate nella coreografia.

Quasi come un intermezzo divertente ma allo stesso tempo interessante del programma ballettistico, potremo assistere in giugno, dal 10 al 14, all’esibizione dei magnifici danzatori de Les Ballets Trockadero de Monte Carlo; spettacolo unico, frizzante e irriverente. Il mese di giugno continuerà all’insegna dell’inaspettato, se così si può dire; infatti dal 18 al 21 il Carlo Felice si trasforma in un palazzo di ghiaccio per accogliere dalla Russia il Balletto sul Ghiaccio di San Pietroburgo, nato nel 1967 grazie a Konstantin Boyarski. Per il terzo anno consecutivo, la danza on ice sarà in cartellone con La Bella Addormentata nel Bosco di Tchaikovski.

Tra il 23 e il 28 giugno, i talenti della giovane danza americana sbarcano in Italia; la Alvin Ailey II si esibirà al Carlo Felice portando in scena i capolavori del grande coreografo afroamericano, che ha fondato il suo stile sull’unione di tecnica classica e modern dance, danzate sulle note del blues, del jazz e degli spirituals. Uno spettacolo di forza e agilità, estremamente coinvolgente. A chiudere la stagione sarà la celeberrima Sylvie Guillem, la quale incanterà il pubblico il 5 luglio portando in scena la grande danza. 

Un anno davvero ricco, un programma pensato per piacere ad ogni tipologia di pubblico, profano o di addetti ai lavori che sia. Il grande balletto di tradizione e innovazione insieme torna a Genova per una nuova e attesissima stagione. 

Oggi è il 14 Dicembre 2019

Archivio

X