News

Svetlana Zakharova incontra la stampa a Genova: “L’amore è più forte di tutto”

Appena arrivata a Genova per portare in scena “Amore”, in data unica al Teatro Carlo Felice, Svetlana Zakharova, ha incontrato la stampa. A darle il benvenuto, il Sovrintendente del Teatro Carlo Felice Maurizio Roi che ha aperto l’incontro ricordando che l’evento fa parte del tentativo di rilanciare la grande tradizione di danza della città. E’ questo uno dei progetti in atto nel 25º anniversario del nuovo Carlo Felice. Presente anche il Console russo di Genova Marat Pavlov, grande appassionato e sostenitore di teatro e cultura; lo spettacolo è una collaborazione italo-russa e rappresenta un ponte tra i due Paesi.

“Amore è stato eseguito anche al Bolshoi” dice Svetlana Zakharova “Il pubblico italiano e quello russo non sono così diversi perché l’atteggiamento dei due popoli verso l’arte è simile.”

Per la prima volta a Genova, di cui ha apprezzato immediatamente l’atmosfera, l’étoile si dice molto emozionata e curiosa di vedere le reazioni del pubblico davanti al suo spettacolo che ha già fatto tappa in alcune città italiane riscuotendo grande successo. Amore porta questo titolo perché il suo debutto è stato pensato proprio per l’Italia, Paese con cui la Zakharova ha un legame speciale. Lo spettacolo è composto da tre pezzi (a questo proposito vi rimandiamo anche all’articolo http://www.dancehallnews.it/svetlana-zakharova-a-genova-con-amore/):

Francesca da Rimini, nota tragedia, su musiche di Petr Il’ic Cajkovskij;

Rain Before it Falls, un balletto filosofico, danzato da tre artisti su musiche di Händel, Respighi e Pino-Quintana, in cui il coreografo è volutamente poco chiaro affinché ogni spettatore dia l’interpretazione che trova è più consona;

Strokes through the Tail, un pezzo pieno di umorismo per cui tutti dicono “Nessuno ha mai visto una Zakharova così”.

A chi le chiede di esprimere il suo pensiero, in un momento storico così pieno di odio e terrorismo, Svetlana Zakharova risponde che il mondo funziona solo grazie all’amore. Se ognuno facesse le cose con amore, nel senso più ampio del termine (amare una persona, un animale, un Paese…), il mondo sarebbe migliore e sconfiggerebbe anche la violenza perché, dice con la sua inconfondibile grazia, “L’Amore è più forte di tutto”.

Parlando di amore privato, la danzatrice è sposata con il grande violinista russo Vadim Viktorovi? Repin, con cui ha una figlia e con cui un anno fa ha realizzato il progetto “Pas de Deux for Toes and Fingers”, uno spettacolo di danza e musica di cui ci racconta la tappa in Giappone dove si è scatenato un fenomeno interessante, cioè l’unione di due pubblici, la partecipazione degli amanti della  danza che non sono soliti andare ai concerti e degli amanti della musica che non considerano spesso la danza. Un prodotto ibrido che ha congiunto tutti i presenti in una standing ovation. “Quando una persona lavora con tutto l’entusiasmo e con amore, il pubblico lo coglie.” Nell’agenda dell’étoile gli impegni in Italia per la prossima Stagione sono con La Scala dove interpreterà Giselle (affiancata da Roberto Bolle) in autunno e il Progetto HÄNDEL di Bigonzetti a maggio 2017.

Durante l’incontro, l’Associazione culturale Tatiana Pavlova che prende il nome dalla grande attrice e regista che portò il Metodo Stanislavskij in Italia, ha conferito all’étoile Svetlana Zakharova il premio Tatiana Pavlova già assegnato nelle precedenti edizioni ad artisti di prestigio come Andrea Bocelli, Antonio Calenda, Lino Banfi, Milena Vukotic, Margherita Guglielmi, Luigi Faccini e Antonio Salines. “Ancora una volta, questo premio sottolinea il mio Amore verso l’Italia ed il suo Amore verso di me.”

Fabiola Di Blasi

Oggi è il 14 dicembre 2017

Eventi

dicembre, 2017

lun

mar

mer

gio

ven

sab

dom

-

-

-

-

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

Nessun evento in programma per questa data

Newsletter

Archivio

Ad

X