News

Premio Cappelli 2016 al coreografo Fredy Franzutti

Un importante riconoscimento verrà conferito domani 17 luglio 2016, ore 21.00, al coreografo italiano Fredy Franzutti nella splendida cornice di Piazza Garibaldi di Rocca San Casciano nella provincia di Forlì-Cesena. Si tratta del prestigioso Premio Internazionale Carlo Alberto Cappelli voluto e organizzato da Dodo Frattagli, Mario Biserni, Federico Mancusi, assieme a tutti gli amici dell’Associazione “Lirica-Prosa-Danza Carlo Alberto Cappelli” e alla Pro Loco.

L'evento gode del patrocinio del Comune di Rocca San Casciano città natale del mitico impresario teatrale, nonché editore, Carlo Alberto Cappelli, che ospita l’edizione 2016 del Premio Internazionale dedicato alla memoria dell’uomo che, dopo aver portato il Comunale di Bologna ai ranghi dei grandi teatri europei, fece conoscere al mondo l’Arena di Verona.

“Dopo lunga attesa – spiega Dodo Frattagli – il riconoscimento viene dedicato alla danza, settore del teatro musicale che è sempre stato caro a Carlo Alberto Cappelli. Per l’occasione il premiato è il coreografo e regista internazionale Fredy Franzutti, uno degli artisti più autorevoli del panorama italiano e dell’Italia nel mondo, il quale nel 1995 ha fondato il Balletto del Sud, compagnia che oggi vanta un repertorio di 30 spettacoli.  Impegnato nell’allestimento di spettacoli dal Bolscioi di Mosca all’Opera di Roma (dove ha lavorato su invito di Carla Fracci), come a Sofia, Montecarlo, Bilbao, Magdeburgo e  Tirana. Fredy Franzutti porterà a Rocca San Casciano la sua edizione del balletto “Carmen”, uno spettacolo che ha riscosso successi in importanti festival e teatri internazionali.”

Il prestigioso premio Cappelli è stato, negli anni, conferito a personalità celebri del mondo dello spettacolo  del calibro di: Luciano Pavarotti, Anna Proclemer, Carla Fracci, Ennio Moricone, Rossella Falk,  Franca Valeri, Elisabetta Terabust, Piera Degli Esposti, Linday Kemp, Patrick Dupond, Giuseppe Di Stefano, Luciana Savignano, Placido Domingo, Maurizio Scaparro, Francesco Ernani, Mstislav Rostropovich, Pier Luigi Pizzi, Dimitra Theodossiou, Cristina Mazzavillani Muti, Roberto Abbado e nel 2016 a Fredy Franzutti e Anna Crespi Morbio.

« Sono stata io stessa a proporre al patron Dodo Frattagli, la candidatura di Fredy Franzutti al Premio Internazionale dedicato alla memoria di mio padre Carlo Alberto Cappelli. Credo – dice Vittoria Cappelli- che Franzutti  sia, in questo momento, il coreografo italiano più interessante perché è sintesi di tanti aspetti dell'arte italiana o di come un artista dovrebbe essere per raggiungere il meritato successo. Infatti, lui, non solo è abile coreografo, ma è anche uomo colto ed educato capace di raccontare e coinvolgere, abile nel progettare e realizzare, nel creare e proporre. Un artista che è riuscito ad interessare la severa critica nazionale e i programmatori esigenti. Tutto ciò fondando, già vent’anni fa, la sua  compagnia in una delle più lontane città del sud del nostro paese. Continuando con incremento di attività in uno dei momenti più difficili della storia della cultura italiana diviene lui stesso, con il suo lavoro e suoi successi internazionali, riscatto meridionale e dimostrazione che il fare senza lamentarsi è premiato. Sono sicura che Fredy Franzutti sarebbe stato artista stimato da mio padre, che ha vissuto invece nel rinascimento del teatro, e certamente lo avrebbe coinvolto nei suoi progetti affascinato, come lo sono io, dal suo sapere e dalla sua brillante fantasia creativa. »

Monica Boetti

Oggi è il 18 novembre 2017

Eventi

novembre, 2017

lun

mar

mer

gio

ven

sab

dom

-

-

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

Nessun evento in programma per questa data

Archivio

Ad

Newsletter

X