La danza nel cinema Rubriche

La danza nel cinema: Shall we dance?

John Clark, avvocato americano interpretato dall’affascinante Richard Gere, ha una vita tranquilla scandita dall’abitudine: da anni, ogni giorno percorre la stessa tratta con lo stesso treno per recarsi sul posto di lavoro a redigere testamenti per poi tornare a casa dalla splendida famiglia composta dalla moglie Beverly (Susan Saradon), anche lei assidua lavoratrice, e dai due figli adolescenti. Una sera, guardando fuori dal finestrino del solito treno, John nota una bella ragazza dall’aria malinconica oltre la vetrata della scuola di ballo di Miss Mitzi. La ragazza è lì anche il giorno dopo e quello dopo ancora…incuriosito, John scende d’impulso dal treno e raggiunge la scuola. E’ interessato a ballare? Ovviamente no, ma quella giovane lo intriga. Paulina, interpretata da Jennifer Lopez, si rivela fredda e distaccata ma riesce a far iscrivere John ai corsi di ballo in un batter d’occhio. Le lezioni per principianti, oltretutto, iniziano quella sera stessa. Col passare del tempo, la speranza di John di stringere un rapporto con Paulina svanisce “Preferisco non socializzare con gli studenti” dice lei, rendendosi conto solo più avanti, di essere stata troppo scortese. In realtà, dietro lo sguardo triste della ragazza si nasconde la delusione per la fine di una storia d’amore ma dal momento in cui interviene in una lezione di Miss Mitzi per spiegare la rumba, diventa chiaro a tutti, che la danza è per Paulina l’espressione di una sensualità che si nega nella vita. Il film lascia ampio spazio ai personaggi di supporto che risultano coinvolgenti. E’ il caso di Link Peterson, interpretato da Stanley Tucci, il collega di lavoro che John scopre essere un appassionato ed esuberante ballerino. Tutto finisce in una grande gara di ballo a cui tutti gli allievi di Miss Mitzi partecipano. Durante la performance, John scorge tra il pubblico la moglie e la figlia. Le due si trovano lì perché invitate dall’investigatore che Beverly aveva pagato per scoprire cosa si nascondesse dietro gli improvvisi comportamenti strani del marito. Appena le vede, John entra in panico e non riesce a portare a termine la gara. Dopo aver nascosto alla famiglia, per mesi, la sua doppia vita tra ufficio e sala ballo, John viene smascherato. Il finale è meno scontato di quanto si pensi: il film è impostato come se dovesse nascere una relazione tra John e Paulina (la scena del loro tango, su musica dei Gotan Project, poi, è un momento di vera passione) ma questo non succede. L’incontro tra i due si rivela un mezzo per sbloccare la situazione personale in cui entrambi erano intrappolati. Un percorso di crescita individuale che anche Beverly comprende, perdonando il marito che alla fine la sorprende sul posto di lavoro per chiederle di ballare insieme.
La pellicola è il remake del film giapponese del 1996 Vuoi ballare? – Shall We Dance? di Masayuki Suo, il cui titolo fa a sua volta riferimento alla canzone “Shall We Dance?” del musical “The King and I” di Rodger e Hammerstein, vincitore nel 1952 ai Tony Awards come miglior musical. La versione hollywoodiana, più che dare rilievo alla trama si concentra sulle due star Richard Gere e Jennifer Lopez. Mentre di quest’ultima conosciamo le abilità danzerecce, di Richard Gere sappiamo che non aveva molta esperienza di ballo (a parte il tip tap del film Chicago) così iniziò a prendere lezioni a New York prima che cominciassero le riprese del film (girato a Chicago). Di certo l’hanno aiutato il suo passato di atletica e la lunga frequentazione del Tai Chi. Il film risulta piacevole ed è consigliabile ad ogni tipo di spettatore, privo delle problematiche legate alle danza che spesso ci vengono presentate nei film che ne parlano (problemi di alimentazione, maestri severi, competizione, ansie da prestazione, genitori che non accettano la passione del figlio, difficoltà economiche, bullismo…), insomma, un modo divertente per trascorrere due ore e per scoprire che ballare può fare bene a tutti. Il coreografo, l’australiano John O’Connell, è lo stesso di Moulin Rouge, Romeo and Juliet, The Great GatsbyStrictly Ballroom…

Genere: musicale, romantico
Anno: 2004
Regia: Peter Chelsom
Sceneggiatura: Audrey Wells
Soggetto: dal film giapponese “Shall we dansu” (1996) di Masayuki Suo.
Interpreti: Richard GereSusan Sarandon, Jennifer Lopez, Stanley Tucci, Lisa Ann Walter, Anita Gillette, Bobby Cannavale, Omar Benson Miller, Tamara Hope, Stark Sands, Richard Jenkins, Nick Cannon, David Sparrow, Diana Salvatore, Mya, Stan Lesk, Sharon Bajer, Deborah Yates, J.D. Crew, Kim Kindrick.
Fotografia: John De Borman
Montaggio: Charles Ireland
Musica: Gabriel Yared, John Altman, Gotan Project ecc…
Coreografo: John O’Connell 
Scenografia: Caroline Hanania
Costumi: Sophie de Rakoff
Produzione: Simon Fields per Miramax Films
Paese di produzuone: USA
Distribuzione: 01 Distribution (Italia)
Lingua originale: inglese
Colore: colore
Durata:106 min ca.
Link al trailer: www.youtube.com/watch?v=y-A64ctS2C

Oggi è il 22 novembre 2017

Eventi

novembre, 2017

lun

mar

mer

gio

ven

sab

dom

-

-

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

Nessun evento in programma per questa data

Archivio

Ad

Newsletter

X