Rubriche Sipario: vite di danza

Darcey Bussell: la danzatrice più celebrata dal Royal Ballet

Darcey Andrea Bussell, al secolo Marnie Mercedes Darcey Pemberton Crittle, nasce a Londra il 27 aprile 1969. Figlia di John Crittle, uomo d’affari australiano, e di Andrea Williams, britannica, in seguito al divorzio dei genitori, quando aveva solo tre anni, viene adottata da Philip Bussell, dentista di professione, che diviene il nuovo marito della madre. La famiglia trascorre alcuni anni in Australia prima di fare ritorno a Londra per dar seguito all’educazione di Darcey presso la Fox Primary School.

Bussell inizia il suo percorso come ballerina presso la Charlotte School, una scuola londinese specializzata in danza e teatro musicale. All’età di tredici anni continua i suoi studi presso la Royal Ballet Lower School per poi passare, a sedici anni, alla Royal Ballet Upper School. Durante la sua carriera scolastica partecipa a numerose produzioni della scuola, che includono anche alcune performance presso la Royal Opera House.
Nel 1987 entra a far parte del Sadler’s Wells Royal Ballet.
Mentre ancora frequenta la scuola il coreografo Kenneth MacMillan nota la sua tecnica eccezionale e, nel 1988, decide creare su di lei il ruolo principale per il suo balletto Il Principe delle Pagode, con la musica di Benjamin Britten, e questo la porta a raggiungere il Royal Ballet. Un anno più tardi, nel dicembre 1989, riceve la nomina a principal dancer, all’età di soli vent’anni.

Il repertorio di Darcey Bussell include tutti i maggiori ruoli classici. In totale, nel corso della sua carriera, ha danzato più di ottanta diversi ruoli, di cui diciassette creati per lei.

Nel 2006 annuncia il proprio ritiro dalle scene, che avviene l’anno successivo, l’8 giugno 2007, con una rappresentazione di Song of the Earth, con la coreografia di Kenneth McMillan (musica di Gustav Mahler, Das Lied von der Erde), presso la Royal Opera House di Londra, trasmessa in diretta da BBC2.

Dopo il ritiro dalle scene la danzatrice si trasferisce con il marito e le due figlie in Australia, a Sydney, per fare ritorno a Londra nel luglio 2012.

Durante la sua ventennale carriera di danzatrice Darcey Bussell rimane sempre con il Royal Ballet ma si esibisce anche come artista ospite presso molte compagnie come il New York City Ballet, il Teatro Alla Scala, il Kirov Ballet, l’Hamburg Ballet e l’Australian Ballet.

Bussell ha sempre portato avanti, parallelamente, attività per la televisione (è un volto molto noto per essere stata uno dei quattro giudici per il reality show della BBC Strictly Come Dancing), nella moda e nell’editoria (nel 2008 l’editore HarperCollins Children’s Books ha pubblicato una nuova serie per bambini dal titolo Magic Ballerina, che ha venduto oltre un milione e mezzo di copie). Supporta inoltre numerose istituzioni britanniche per la danza e altre impegnate nel sociale.

Nel 2012 Darcey Bussell partecipa alla cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici estivi svoltisi a Londra, alla testa di un gruppo di duecento ballerine e quattro danzatori uomini del Royal Ballet. La performance, intitolata The Spirit of the Flame, ha preceduto lo spegnimento ufficiale della fiamma olimpica.

Numerosi sono i prestigiosi riconoscimenti che la danzatrice ha ottenuto negli anni, fra cui si ricordano in particolare la nomina a Danzatrice dell’anno da parte della rivista Dance and Dancers (1990), la medaglia d’oro del John F. Kennedy Center for the Performing Arts e la laurea ad honorem conferita dall’Università di Oxford.

Oggi è il 15 dicembre 2017

Eventi

dicembre, 2017

lun

mar

mer

gio

ven

sab

dom

-

-

-

-

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

Nessun evento in programma per questa data

Newsletter

Archivio

Ad

X