News

Amore sofferto e amaro rimpianto. Onegin torna al Teatro alla Scala

A cinque anni dall’ultima rappresentazione, torna al Teatro alla Scala di Milano, dal prossimo 23 settembre, Onegin, lo struggente balletto con la coreografia di John Cranko, ispirato al manoscritto ottocentesco di Aleksandr Puškin.

In scena per la prima volta nel 1965, la partitura si basa integralmente sulle musiche di Čajkovskij, senza tuttavia utilizzare un solo passaggio tratto dall’opera dello stesso maestro Evgenij Onegin, e si deve all’arrangiamento di Kurt-Heinz Stolze.
Una storia intensamente drammatica, di amore sofferto e di occasioni lasciate scivolare via, occasioni pronte a rivelarsi amari rimpianti.

Evgenij Onegin è un giovane aristocratico, affascinante ma annoiato dalla vita. Non resta immune al suo fascino Tatiana, sorella di Olga, la bella fidanzata di Lensky, amico di Onegin presso il quale il nostro nobiluomo è ospite.
Onegin, cieco e superficiale, rifiuta l’innamorata Tatiana con freddezza, preferendo corteggiare l’intoccabile Olga. Un gioco pericoloso, il cui epilogo sarà l’inevitabile scontro con Lensky, il quale troverà la morte in duello proprio con l’amico di un tempo.
Anni dopo, Onegin, rivedendo Tatiana e, ammirandone eleganza e bellezza, comprende il suo grande errore passato. In un ultimo, disperato incontro Onegin dichiara il suo amore a Tatiana; consapevole di avere davanti a sé l’uomo che aveva tanto amato, Tatiana lo respinge e gli ordina di lasciarla per sempre.

Il dramma viene magistralmente tradotto in danza da Cranko, concependo il balletto come spettacolo teatrale completo, in modo da rendere leggibile l’intensità delle emozioni e la tragicità degli eventi, il tutto in armoniosa corrispondenza con le note della partitura.

A indossare le vesti di Onegin per la prima del 23 settembre sarà Roberto Bolle, al fianco di una sempre acclamata Marianela Nuñez. Li rivedremo anche nelle repliche del 26 e 28 settembre e del 12 e 18 ottobre.

Inoltre, ricordiamo l’appuntamento del 22 settembre dedicato al maestro Cranko, Prima delle prime “La profezia del teatro nelle coreografie di John Cranko”, tenuto da Stefano Tomassini alle ore 18 nel Ridotto dei Palchi “A. Toscanini” (ingresso libero fino a esaurimento posti).

Onegin

Balletto in tre atti di John Cranko ispirato al poema di Aleksandr Puškin

Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij con arrangiamento e orchestrazione di Kurt-Heinz Stolze

Direttore Felix Korobov
Scene Pier Luigi Samaritani
Costumi Pier Luigi Samaritani e Roberta Guidi di Bagno
Luci Steen Bjarke
Ripresa da Agneta Valcu e Victor Valcu
Supervisione coreografica di Reid Anderson

Proprietà dei diritti Dieter Graefe

Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala
Produzione Teatro alla Scala

Prezzi da € 11 a € 127
Recita ScalAperta da € 5,5 a € 63,5
www.teatroallascala.org

Date

Sabato 23 settembre 2017  – ore 20 – Prima rappresentazione
Martedì 26 settembre  2017 –  ore 20 – Turno P
Giovedì 28 settembre 2017 – ore 20 – Turno R
Venerdì 29 settembre 2017 – ore 20 – ScalAperta
Venerdì 6 ottobre 2017 – ore 20 –  Fuori abbonamento
Giovedì 12 ottobre 2017 – ore 20 –  Turno M
Mercoledì 18 ottobre 2017 – ore 20 –  Turno O

Crediti fotografici: Brescia-Amisano

Oggi è il 22 settembre 2017

Eventi

settembre, 2017

lun

mar

mer

gio

ven

sab

dom

-

-

-

-

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

Nessun evento in programma per questa data

Archivio

Ad

Newsletter

X